Luciano Rispoli Psicologia: L’Anoressia

Luciano Rispoli Psicologia: L’Anoressia

luciano rispoli psicologia

Ecco un interessante articolo su un disturbo molto delicato come L’anoressia. All’interno di esso verrà analizzato il disturbo attraverso una “chiave” Funzionale.

 

Luciano Rispoli Psicologia: L’anoressia

I fattori che concorrono a questo delicato e difficile stato patologico sono multipli: fondamentalmente di tipo psicologico ed emotivo, ma anche direttamente motorio e fisiologico.
Si tratta per la maggior parte di adolescenti (soprattutto di genere femminile) che hanno una grande necessità di affermare la loro autonomia e la loro forza, e cercano di trovarle opponendosi in particolare al mangiare, cercando di sottrarsi almeno nel campo del cibo agli influssi forti dei genitori, e specie delle mamme troppo invadenti e impositive della loro volontà e dei loro punti di vista. E, del resto, è ben noto quanto soprattutto le mamme ci tengano che i figli mangino, per cui è proprio su questo punto che può funzionare meglio un tentativo di opposizione..
Ecco perché l’anoressia è di gran lunga più diffusa tra ragazze. Ai maschi molto più facilmente si permettono e si perdonano moti di ribellione, manifestazioni di rabbia e di forza, scatti di violenza, quasi fossero un segno positivo del loro essere maschi. Al contrario, ancora oggi, nonostante grandi passi in avanti fatti per la parità uomo-donna, esistono delle forti stereotipie di genere: ciò che è permesso ai maschi è considerato impensabile e molto riprovevole per una bambina, per una ragazzina, che così, a poco a poco si ritrova privata di una fondamentale e sostanziale forza interna.

Altro fattore che gioca un ruolo importante in tutti i disturbi dell’alimentazione (e anche nell’anoressia) è la difficoltà ad avvertire sazietà e soddisfazione nel nutrirsi: si tratta di una grave perdita di contatto con queste sensazioni che vengono dallo stomaco e dal corpo più in generale.luciano rispoli psicologia
E infine, terzo fattore che incide nel far raggiungere condizioni di estrema gravità nell’anoressia, è la crescente difficoltà dell’adolescente ad avere un’immagine giusta e corretta del proprio corpo, che non piace, e che viene giudicato sempre e ossessivamente troppo grasso, anche quando invece è sottopeso…

 

CONTINUA LA LETTURA CLICCANDO QUI –> LucianoRispoli.it

 


Vuoi leggere altri interessanti articoli a cura di Luciano Rispoli? Clicca qui –> LucianoRispoli.it


Vieni a conoscere la nostra Scuola di Specializzazione in Psicoterapia, clicca qui –> SEF

Ti suggeriamo anche...

Share